Roma

In esclusiva al Cinema Il Piccolo

ROMA – un film scritto e diretto da Alfonso Cuarón
*** Leone d’Oro alla Mostra del Cinema di Venezia 2018 ***

dal 6 al 19 dicembre

Lunedì 17 dicembre chiusura settimanale

Spettacoli ore 18.30 – 21.00


Trama

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera – 

Gli eventi del film si svolgono nel 1970 e nel 1971, prevalentemente a Città del Messico. Cleo è una domestica nella casa di Sofia, suo marito Antonio, i loro tre figli piccoli, la madre di Sofia, Teresa e un’altra cameriera, Adela. Antonio, un medico, ritorna da una conferenza in Québec. Tra scene della vita di Cleo con la famiglia – la pulizia, la cucina, portare i bambini a scuola, servire i pasti, mettere a letto i bambini e svegliarli – diventa chiaro che il matrimonio tra Sofia e Antonio è teso. Finalmente si allontana dalla volontà di Sofia, che tiene nascosta la sua partenza ai bambini, dicendo loro che è in un altro lungo viaggio.

Nel loro tempo libero, Cleo e Adela escono con i loro fidanzati, Fermín e Pepe a teatro. All’ingresso, Cleo e Fermín decidono di affittare una stanza invece di vedere il film. Fermín, mentre è nudo, mostra la sua abilità nelle arti marziali usando come asta il bastone della tenda della doccia. In un’altra data, entrambe le coppie si incontrano in un cinema, dove Cleo dice a Fermín che pensa di essere incinta. Non appena il film finisce, Fermín dice che andrà a riposarsi e tornerà, ma alla fine non ritorna e non si vede da nessuna parte quando Cleo esce. Cleo rivela la stessa preoccupazione a Sofia, che la porta a farsi visitare all’ospedale dove lavora Antonio. Il dottore lì conferma la sua gravidanza.

Sofia porta Cleo, Adela e i suoi figli nella hacienda di un amico di famiglia per Capodanno. Sia i proprietari terrieri che i lavoratori menzionano le recenti tensioni nella zona. Durante le celebrazioni, un incendio esplode nella foresta. Tutti aiutano a spegnere il fuoco mentre un uomo canta in primo piano.

Di ritorno in città, Cleo accompagna i bambini e la loro nonna in un altro cinema, mentre Antonio viene visto correre nell’altra direzione con una giovane donna. Sofia cerca di nascondere la partenza di Antonio dai bambini, ma il figlio maggiore la scopre ascoltando una conversazione telefonica. Subito dopo lei gli chiede di non dirglielo ai suoi fratelli più piccoli che credono che il loro padre sia ancora in viaggio per affari in Canada.

Attraverso il fidanzato di Adela, Cleo trova Fermín in una lezione di arti marziali all’aperto, ma rifiuta violentemente di riconoscere che il bambino è suo e scappa via. Teresa porta Cleo a fare shopping per una culla per il suo bambino mentre gli studenti protestano per le strade. Mentre stanno nel negozio, le proteste in basso diventano micidiali tra i club della polizia, mentre gruppi di giovani vaganti sparano a caso contro i manifestanti. Quando un uomo ferito e una donna entrano nel negozio cercando di nascondersi, molti giovani trovano l’uomo e lo uccidono con un colpo d’arma da fuoco mentre i clienti del negozio si riparano. Un altro persona, punta una pistola a Cleo, ma si rivela essere Fermín, che guarda momentaneamente prima di scappare con gli altri giovani. Proprio in quel momento, si rompono le acque di Cleo.

Cleo, Teresa e il loro autista cercano di raggiungere rapidamente l’ospedale, ma sono ostacolati dalla violenza nelle strade e nel traffico automobilistico. Cleo viene portata in sala parto. Antonio va a rassicurarla, ma con una scusa evita di stare con lei. I medici non sentono battito cardiaco nell’utero di Cleo e la portano in chirurgia, dove consegnano un bambino nato morto. Diversi tentativi di resuscitare il bambino falliscono. I dottori danno il corpo del bambino a Cleo per qualche istante prima di portarlo via.

Poco dopo, Sofia organizza una gita in famiglia alle spiagge di Veracruz, in parte per aiutare Cleo a far fronte alla sua perdita. Sulla spiaggia, i due bambini più piccoli vengono quasi portati via dalla forte corrente finché Cleo non guada nell’oceano per provare a salvarli dall’annegare, anche se lei stessa non sa nuotare. Mentre Sofia e i bambini affermano il loro amore per Cleo per tale devozione, lei si distacca dall’intenso senso di colpa, rivelando di non aver voluto il bambino. Più tardi, a cena, Sofia dice ai bambini che lei e il loro padre si sono separati e che il viaggio è stato fatto in modo che il loro padre potesse prendere le sue cose dalla loro casa. Ritornano a casa loro, con gli scaffali vuoti e le varie camere da letto riassegnate. Sofia subito dopo torna a casa con una nuova auto come un altro segno della nuova dinamica familiare con Cleo, essenziale come sempre.

Trailer

Locandina