Cosa è “cinescuola”

Cinescuola è una rassegna per le scuole con film e percorsi diversificati e versatili che accompagna i ragazzi nei mesi scolastici e sostiene gli insegnanti nello svolgimento del proprio programma didattico e nel loro gravoso compito di formatori di uomini.

La rassegna, a partire dalle reali esigenze dei discenti propone prodotti filmici di qualità che sono anche strumenti tematici e oggetto di studio e consente una corretta fruizione del film attraverso visioni collettive, momenti di riflessioni ed approfondimenti guidati che consentono ai giovani spettatori di esprimere emozioni e sentimenti del proprio vissuto.

La rassegna Cinescuola ha al suo attivo nove edizioni, ma è cresciuta e si è consolidata nella proposta a partire dalla VII edizione, quando l’intera direzione artistica è stata curata dal circolo cinematografico Il Piccolo pr.in.ci.pe e ha posto come prioritaria l’esigenza di proporre la visione di film come occasione di crescita e di dialogo con i bambini ed i ragazzi.

Prendendo in prestito la modalità comunicativa del matinée e del cineforum, il circolo ha impostato una proposta filmica che tenendo conto delle potenzialità educative della didattica del linguaggio audiovisivo, fatto di precise leggi comunicative, accompagna bambini e ragazzi nella visione dei film proponendosi come strumento per l’acquisizione di una capacità di analisi critica della realtà sociale. Punto di forza di Cinescuola è dunque, oggi, la sua capacità di raggiungere il cuore dei ragazzi provocando le loro emozioni e fornendo al tempo stesso i criteri per giudicare le emozioni provocate. Come?

–  Attraverso storie semplici in cui è possibile il processo di identificazione con i protagonisti;

–  attraverso un momento di confronto in sala molto breve ma incisivo capace di aprire più livelli di lettura del film che rimandano ad un successivo lavoro di analisi personale e di verifica;

–  attraverso proposte guidate di approfondimenti sul film;

–  attraverso la creazione di rapporti personali con i bambini ma soprattutto con i loro

accompagnatori, i docenti che poi continuano in classe il lavoro iniziato in sala;

La scelta dei film

La rassegna prevede una proposta educativa complessiva di 20 titoli, selezionati tra tutti i film della stagione cinematografica in corso, e scelti da un team di esperti che visiona i film nelle anteprime e nei Festival Nazionali e nella frequentazione settimanale dei cinema della provincia.

La selezione dei film prevede criteri afferenti ai contenuti, alla qualità artistica del prodotto, alla nazionalità di appartenenza e ai riconoscimenti ricevuti in Filmfestival nazionali ed internazionali e tiene conto soprattutto delle problematiche dei ragazzi a cui la proposta si rivolge e dei programmi ministeriali in corso, per cui propone temi tesi alla convivenza civile e al confronto con le realtà differenti da quelle in cui si vive; alle affettività e disagi dovuti ai cambiamenti della crescita, all’educazione ambientale e all’incontro/scontro tra uomo e natura e alla ricostruzione di grandi epoche storiche. Grande attenzione è data alla cinematografia locale e un’attenzione speciale è rivolta al legame delle proposte filmiche con la letteratura, in particolare quella giovanile e contemporanea.

Per la valutazione complessiva del film inoltre si tiene conto della fascia d’età a cui il prodotto si rivolge e si suddivide la proposta in 4 sezioni così denominate Scuola dell’infanzia, Primo ciclo: scuola primaria, Scuola secondaria di primo grado e Secondo ciclo: Ogni sezione propone almeno 5 film diversificati per genere.

Le fasi di elaborazione

Nei giorni precedenti la visione, ai docenti viene consegnato un FilmDossier: uno strumento finalizzato allo studio del film che consente agli insegnanti di introdurre i discenti alla visione e che è così strutturato

  1. SCHEDA DI PRESENTAZIONE: Scheda informativa sul film: note di produzione, interviste, recensioni, indicazione dei premi ricevuti e delle tematiche contenute.
  2. PERCORSI: Tracce di analisi per la lettura degli elementi fondamentali del “testo cinematografico”(analisi narrativa, tematica, storica, tecnica, stilistica).
  3. FILM QUESTIONARIO: Proposta di lavoro personale rivolta agli studenti

Al momento della visione del film, in sala un animatore culturale, formato nell’analisi filmica presenta il film e al termine della visione, in un brainstorming collettivo raccoglie le impressioni, le emozioni, le idee suscitate dalla visione e, avvalendosi di supporti tecnologici e commenta l’opera cinematografica. Questo momento costituisce la fase più importante della proposta Cinescuola ed è metodologicamente quella più interessante perché il discente può “reagire” emotivamente alla visione e giudicare l’esperienza filmica, al di là dello studio propriamente analitico del film, che avviene in un secondo momento in classe, dopo lo scambio spontaneo con l’animatore/esperto del dibattito.

L’ultima fase della proposta è interamente dedicata ai discenti e prevede lo svolgimento di attività legate alla visione attraverso le schede di analisi, di ricerca e di approfondimento tematico fornite dall’organizzazione come guida ai docenti.

Il luogo di svolgimento

Punto di forza della proposta è la visione dei film all’interno del cinema Il Piccolo, che in virtù delle proprie dimensioni, della capienza, dei servizi forniti e della facilità dei collegamenti con ogni mezzo di trasporto anche pubblico è considerato già da molti istituti una sala cinematografica a “misura di scuola” nonché propria “Aula di cinema”.

Servizi aggiuntivi

Film&Libri: Cinescuola offre a tutti i ragazzi che partecipano ai matinée, l’opportunità di approfondire i temi presenti nei film proposti o più semplicemente, laddove ve ne sono i presupposti, di leggere l’opera letteraria da cui è tratto il film visto, tramite una selezione di libri e romanzi consigliati che l’organizzazione s’impegna a far pagare con una riduzione sul prezzo di copertina.